Online dal 2008, con informazioni utili, in italiano e romeno, per i romeni che vivono in Italia. Online din 2008, cu informaţii utile, în română şi italiană, pentru românii care trăiesc în Italia.

La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza dal paese natale.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Comunitatea Românească în Italia

Locul unde comunitatea românească se regăsește zilnic în știri, noutăți, mărturii, informații și sfaturi, pentru a nu uita rădăcinile și a trăi mai bine departe de țara natală. Informații utile pentru românii care trăiesc în Italia, despre oportunitățile pe care le oferă realitatea din jur și pentru a deveni cetățeni activi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate! Commenta gli articoli pubblicati!

martedì 23 giugno 2009

Tasse sul lavoro, Italia maglia nera in Ue


Economia
Milano (Adnkronos/Aki) - E' il Paese europeo dove il carico fiscale sul lavoro è più alto. Lo rileva l'Eurostat. Le tasse e i contributi sociali rappresentano il 44% del costo del lavoro contro il 42,3% della Svezia e il 42,3% del Belgio. L'imposta sui consumi in compenso è più bassa della media europea

Bruxelles, 22 giu. (Adnkronos/Aki) - L'Italia è al primo posto in Europa per la tassazione sul lavoro. E' quanto emerge da un comunicato diffuso da Eurostat, l'Ufficio di statistica Ue, relativi al 2007.

Dati alla mano, in Italia il carico fiscale che ricade sul reddito lavorativo nel 2007 è stato pari al 44%, in salita rispetto al 42,5% del 2006. Seconda in classifica la Svezia, 43,1%, e a seguire il Belgio, 42,3%. I livelli più bassi dell'Unione sono invece stati osservati a Malta, 20,1%, Cipro 24% e Irlanda 25,7%. Il tutto a fronte di una media dell'Ue a 27 paesi del 34,4% nel 2007, invariata rispetto al 2006.

Sul fronte delle tasse sul capitale, in Italia sono salite al 36,2% nel 2007, contro il 34,2% del 2006; ma trend in salita anche per l'Ue a 27 paesi, al 28,7% nel 2007 contro il 25,7% dell'anno precedente. Sotto la media Ue invece le imposte sul consumo, nel Belpaese al 17,1% nel 2007, inferiori al 17,4% del 2006 e al 17,9% del 2000, mentre l'Unione ha registrato rispettivamente: 22,2%, 22% e 20,9%. Prima dell'Italia troviamo Grecia, al 15,4% nel 2007 e Spagna, 15,9%. Imposta sul consumo più alta dell'Ue invece in Danimarca, nel 2007 al 33,7%, Svezia al 27,8% e Ungheria 27,1%.

Fonte: Adnkronos IGN.

Nessun commento:

Posta un commento