La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

domenica 26 luglio 2009

I detenuti romeni sognano le carceri romene


Partito dei romeni in Italia - Identità Romena
Sede legale: ROMA- Via Appio Claudio 289 Tel/ Fax: (+39) 06 71546412
Sede operativa: ROMA- Via delle Rupicole 103 Tel/ Fax: (+39) 06 2328 8342
www.identitatearomaneasca.it info@identitatearomaneasca.it

Roma, 23 luglio 2009

CARCERI, Melis (PD), Germani (PIR): Sorpresa: I detenuti romeni sognano le carceri romene

In data odierna l'On. Guido Melis, deputato del PD, componente della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati e l'Avv. Giancarlo Germani, Presidente del Partito Identità Romena si sono recati in visita nel carcere romano di Rebibbia Nuovo Complesso per verificare le condizioni di detenzione dei cittadini romeni ivi ristretti.

Nel corso della visita da quanto dichiarato da Melis e Germani è emerso il diffuso desiderio, manifestato dai detenuti romeni di espiare la pena nelle carceri romene, perché le condizioni di detenzione per loro sono particolarmente difficili non potendo vedere e sentire i propri familiari per mesi se non anni.

Si è infatti riscontrata la difficoltà e la lentezza delle pratiche di richiesta di esecuzione della pena in patria, per la cui apertura molti di loro stanno rinunciando a proporre le impugnazioni previste dalla legge a tutela dell'imputato, pur di far diventare definitiva la pena e poter così avviare la procedura per l'esecuzione della pena in Romania. Inoltre diversi detenuti hanno lamentato la mancanza di medicinali e la difficoltà di accedere tempestivamente a cure mediche.

Si è registrato il caso del detenuto C.F., malato di tumore, al quale sinora non sono state prestate le necessarie cure del caso e l'On. Melis si è impegnato a presentare una interrogazione specifica al Ministro della Giustizia.

Non è vero concludono - Melis e Germani - che i detenuti romeni si sentono come a casa loro od in albergo nelle carceri italiane, anzi, è esattamente il contrario visto che tanti di Loro stanno chiedendo di poter scontare la pena in Romania e che il moltiplicarsi di queste richieste rende urgente un coordinamento italo - romeno sul punto per evitare lungaggini o rimpalli burocratici.

E' ora che i media italiani smettano di alimentare errati luoghi comuni ed inizino a fare informazione serie su temi così delicati.

On. Guido Melis
Avv. Giancarlo Germani

Nessun commento:

Posta un commento