Online dal 2008, con informazioni utili, in italiano e romeno, per i romeni che vivono in Italia. Online din 2008, cu informaţii utile, în română şi italiană, pentru românii care trăiesc în Italia.

La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza dal paese natale.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Comunitatea Românească în Italia

Locul unde comunitatea românească se regăsește zilnic în știri, noutăți, mărturii, informații și sfaturi, pentru a nu uita rădăcinile și a trăi mai bine departe de țara natală. Informații utile pentru românii care trăiesc în Italia, despre oportunitățile pe care le oferă realitatea din jur și pentru a deveni cetățeni activi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate! Commenta gli articoli pubblicati!

lunedì 25 giugno 2012

Lo spettacolo “Ifigenia in Aulida” di Mircea Eliade messo in scena in anteprima assoluta in Italia

IRCRU Venezia, coproduttore dello spettacolo realizzato dal Teatro Stabile di Catania

Lo spettacolo “Ifigenia in Aulida” di Mircea Eliade sarà presentato in anteprima assoluta in Italia nel periodo 26 giugno – 4 luglio, in una messinscena realizzata dal Teatro Stabile, sullo spettacolare palcoscenico del Teatro greco-romano di Catania. La regia dello spettacolo è firmata da Gianpiero Borgia e la scenografia da Massimo Alvisi. La traduzione dal romeno all’italiano appartiene a Horia Corneliu Cicortaş, noto studioso dell’opera di Mircea Eliade, autore di una tesi di dottorato presso l’Università di Napoli su Eliade e l’India. L’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia e coproduttore dello spettacolo, insieme al Teatro Stabile di Catania, Teatro dei Borgia e Napoli Teatro Festival.

L’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia ha organizzato il suo primo evento in Sicilia nel maggio 2011. In quell’occasione ha stabilito una proficua collaborazione con il Teatro Stabile din Catania e con il direttore di questa istituzione, Giuseppe Dipasquale.

Nel repertorio del teatro è incluso lo spettacolo “La storia del comunismo raccontata ai malati di mente” di Matei Vişniec, nella regia di Gianpiero Borgia. Le prove per lo spettacolo “Ifigenia in Aulida” di Mircea Eliade, la personalità più famosa della cultura romena in Italia, sono state avviate lo scorso anno.

Meno conosciuta rispetto ad altre sue opere letterarie, questa pièce teatrale – “dramma in tre atti e cinque quadri” – costituisce una reinterpretazione del mito greco, diventato famoso nella letteratura europea attraverso i drammi di Euripide e Racine. Scritta nel 1939, “Ifigenia in Aulida” rappresenta una trasposizione letteraria delle teorie dello studioso romeno sul mito e l’epifania, nonché un approccio creativo al tema del sacrificio nei due miti romeni: Mioriţa / L’agnellina e la legenda Meşterului Manole / Mastro Manole. L’anteprima ebbe luogo il 12 febbraio 1941, nella sala “Commedia” del Teatro Nazionale di Bucarest, il cui direttore era all’epoca il romanziere Liviu Rebreanu. Lo spettacolo fu messo in scena dal regista Ion Şahighian, con l’illustrazione musicale di N. Bucliu; il ruolo principale fu stato affidato a Aura Buzescu. Nel periodo febbraio-marzo 1941 vi furono dieci rappresentazioni alle quali Eliade non poté essere presente, perché era all’estero da diversi mesi.

Le rappresentazioni si svolgeranno il 26, 27, 28, 29, 30 giugno e il 1, 2, 3, 4 luglio.

Coordinatore progetto: MIHAI STAN

ISTITUTO ROMENO DI CULTURA E RICERCA UMANISTICA DI VENEZIA
Palazzo Correr - Cannaregio 2214 (Campo Santa Fosca)
30121 Venezia
Tel. +39.041.5242309
http://www.icr.ro/venezia/

1 commento:

Unknown ha detto...

Buna ziua eu vreau sa schimb numele fiicei mele in numele actual dupa sot fata are alt nume am hotarire judecatoreasca ca tatal nu are drepturi asupra minorei se poate ca ambasada sa procedeze toate actele pt ca eu nu am pe nimeni in romania sa umble cu actele.multumesc

Posta un commento