Online dal 2008, con informazioni utili, in italiano e romeno, per i romeni che vivono in Italia. Online din 2008, cu informaţii utile, în română şi italiană, pentru românii care trăiesc în Italia.

La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza dal paese natale.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Comunitatea Românească în Italia

Locul unde comunitatea românească se regăsește zilnic în știri, noutăți, mărturii, informații și sfaturi, pentru a nu uita rădăcinile și a trăi mai bine departe de țara natală. Informații utile pentru românii care trăiesc în Italia, despre oportunitățile pe care le oferă realitatea din jur și pentru a deveni cetățeni activi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate! Commenta gli articoli pubblicati!

mercoledì 1 maggio 2013

Sabato 4 maggio a San Silvestro le celebrazioni per la Pasqua Ortodossa

Un momento della celebrazione
FOTO: Le celebrazioni della messa ortodossa "Sfantul Maslu"

L’arrivo della Pasqua Ortodossa Romena, che quest’anno, a differenza degli altri anni, sarà il 5 di maggio, vede la chiesa di San Silvestro di Asti sempre più frequentata dai fedeli.

E’ proprio in questa chiesa che la comunità cristiana romena, guidata dal parroco Paul Porcescu, si incontra con i parrocchiani tutte le domeniche dell’anno. La scorsa settimana alla messa del giovedì sera, denominata “Sfantul Maslu”, era presente al fianco dei cristiani ortodossi romeni astigiani anche il parroco ortodosso della comunità romena di Tokio, padre Alexandru Nicodim.

La messa di Pasqua di quest’anno si terrà sabato 4 maggio, durante la serata, nella Chiesa di San Silvestro. Domenica pomeriggio, invece, l’Associazione Culturale Italo-romena “Doina” organizzerà una festa nei giardini pubblici della città in occasione della Pasqua Ortodossa dove sono invitati tutti coloro che amano la pace e l’integrazione sociale.

Fonte: La Nuova Provincia

Nessun commento:

Posta un commento