Online dal 2008, con informazioni utili, in italiano e romeno, per i romeni che vivono in Italia. Online din 2008, cu informaţii utile, în română şi italiană, pentru românii care trăiesc în Italia.

La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza dal paese natale.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Comunitatea Românească în Italia

Locul unde comunitatea românească se regăsește zilnic în știri, noutăți, mărturii, informații și sfaturi, pentru a nu uita rădăcinile și a trăi mai bine departe de țara natală. Informații utile pentru românii care trăiesc în Italia, despre oportunitățile pe care le oferă realitatea din jur și pentru a deveni cetățeni activi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate! Commenta gli articoli pubblicati!

domenica 26 maggio 2013

Uccide moglie e amica e si suicida, tragedia in una famiglia di romeni

Le due donne trovate morte in un appartamento di via Vincenzo di Marco, a Palermo. L'assassino si è poi suicidato lanciandosi sotto un treno
di ROMINA MARCECA

Uccide moglie e amica e si suicida tragedia in una famiglia di romeni Il recupero del cadavere del romeno suicida

PALERMO - Nuovo caso di femminicidio a Palermo. Un uomo di nazionalità romena, Gabril Dimitru, ha ucciso la moglie Mihaela Gavril, anche lei romena, con un colpo d'ascia sul cranio e ha strangolato la sua coinquilina Henryka Piechulska di nazionalità polacca. Poi si è diretto verso la ferrovia metropolitana e si è lanciato sotto il treno in corsa, morendo sfracellato. E' la tragedia avvenuta oggi in circostanze ancora tutte da chiarire.

Poco dopo l'una la circolazione ferroviaria del passante di Palermo era stata bloccata perché un uomo si era tolto la vita gettandosi sotto un treno. Gli inquirenti, a causa delle lesioni e dell'assenza di documenti, non erano riusciti a identificarlo. Poi hanno rintracciato il cellulare dell'uomo e hanno chiamato al telefono la moglie, che però non ha dato risposta. Da qui le ricerche, che hanno condotto all'appartamento di via Vincenzo Di Marco dove le due donne, entrambe collaboratrici domestiche di una trentina d'anni, convivevano.

Gli investigatori hanno trovato la moglie del suicida con il cranio fracassato da un colpo d'ascia, mentre l'altra donna, di nazionalità polacca, era morta strangolata. Adesso il magistrato e le forze dell'ordine sono al lavoro per ricostruire i contorni della tragedia.

(15 maggio 2013)

Fonte: La Repubblica


Leggi anche:
Mihaela e Henryka, uccise in casa. Sgomenta la comunità romena

Nessun commento:

Posta un commento