La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

mercoledì 27 febbraio 2019

Guidonia, albero si abbatte su un'auto: morto il conducente quarantenne

DISAGI
Vento forte, caos a Roma. Crollano alberi: feriti. Strade e traffico in tilt

Tre morti in provincia e una quindicina di feriti. É il bilancio di una giornata di forte maltempo. Un pezzo di cornicione si è staccato da un palazzo in piazza della Repubblica
di Rinaldo Frignani
Vento forte, caos a Roma. Crollano alberi: feriti. Strade e traffico in tilt

Tre morti in provincia, una quindicina di feriti. E poi le altre due vittime ad Alvito, nella Valle del Comino, in provincia di Frosinone. È il bilancio per una giornata di vento forte che ha spazzato anche la Capitale e l’hinterland, nonché il litorale con mareggiate. Oltre quattrocento interventi dei vigili del fuoco, più di un centinaio quelli della polizia municipale, con la sala Coc della Protezione civile del Comune impegnata anche a fornire indicazioni ai volontari intervenuti su più fronti. Strade bloccate, decine di alberi caduti in tutti i quartieri, all’interno del cimitero del Verano, nell’ateneo di Roma Tre, al ministero delle Politiche agricole. In viale Trastevere un grosso tronco ha spezzato le linee del tram e schiacciato i taxi fermi al parcheggio. Illesi gli autisti. Ma non è andata così bene fuori dal Raccordo anulare. In tre hanno perso la vita per colpa delle raffiche di vento che ha soffiato a quasi 90 chilometri all’ora. Vasile Nechifor, romeno di 45 anni, è stato ucciso da un pino di competenza comunale che lo ha schiacciato nella sua auto sulla via Maremmana, alle porte di Guidonia, mentre tornava a casa a Palombara Sabina, e poi Pasquale Persia, 15 anni, è stato travolto dal padre Gabriele caduto rovinosamente dal tetto della sua ditta di legnami a Capena, in via Traversa del Grillo, sulla Tiberina, e poi è stato il caso di un altro lavoratore romeno Marian Neacsu, di 30, in un deposito di stoccaggio di cartoni in via della Spadellata, ad Anzio.

Maltempo e vento forte, nuova strage di alberi a Roma

Quest’ultimo, come il papà del quindicenne, ha perso l’equilibrio proprio a causa del vento. Lo stesso che nel frusinate ha provocato il crollo del muro costato la vita a Guido Alessi e Carlo Diana, 71 e 73 anni mentre stavano parlando con ex allevatori, come loro, nei pressi di un’azienda agricola nella Valle del Comino. Gli altri due, Vincenzo Diana (77), fratello di Carlo, e Franco Zeppieri (70), cognato di Alessi, sono stati ricoverati in ospedale a Roma. Per fortuna non sono gravi. Le procure di Tivoli e Cassino hanno aperto due inchieste. A Fiano Romano una donna di 70 anni è rimasta invece ferita al volto da un pannello caduto da un grande magazzino – “Seconda manina” – ed è stata ricoverata in prognosi riservata all’ospedale di Monterotondo.

Guidonia, albero si abbatte su un'auto: morto il conducente quarantenne

Altri feriti in via Nazionale, dove un passante è stato colpito da un pezzo di cornicione che si è staccato da un palazzo in piazza della Repubblica, e a Casal de’ Pazzi dove un ragazzo è miracolosamente uscito illeso dal crollo di tre alberi sulle auto. In un’escalation di danni la giornata è andata avanti con soccorsi dall’Eur al Salario, dal centro alla periferia. Tanto che il Comune ha chiuso il Colosseo, l’area archeologica e i principali monumenti. Transennata via Cristoforo Colombo in direzione Ostia, chiuso il ponte della Scafa vicino Fiumicino per il cedimento di una parte di ringhiera, come anche sbarrato l’ingresso all’outlet di Valmontone. Alberi caduti hanno paralizzato la circolazione in viale Parioli e al Salario, alla Balduina, all’Appio San Giovanni. A Prati e sul Muro Torto un tappeto di rami spazzati via dal vento ha contribuito a rallentare ancora di più la circolazione come anche alla Camilluccia e alla Farnesina.

24 febbraio 2019

Fonte: Corriere della Sera

Nessun commento:

Posta un commento