La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

mercoledì 29 maggio 2019

Giuseppe Fioroni dona a un ambulante rumeno una fisarmonica nuova di zecca

Quando la generosità di un artista accreditato va incontro alle esigenze di un artista di strada

Sandro Francesco Allegrini
24 maggio 2019

L'artista di strada rumeno col benefattore Giuseppe Fioroni

Quando la generosità di un artista accreditato va incontro alle esigenze di un artista di strada… squattrinato. Giuseppe Fioroni dona a un ambulante rumeno una fisarmonica nuova di zecca.

È accaduto che Pietro Ciorar, fisarmonicista di strada in giro per la colletta, passasse talvolta per la galleria d’arte Artemisia di via Alessi, di proprietà di Giuseppe Fioroni e gestita da Rita Giacché. Una sonatina e la raccolta di un obolo. Poi… via per le strade del mondo a suonare e a questuare.

Lo straniero strimpellava uno strumento che cadeva letteralmente a pezzi, ma non aveva evidentemente le risorse per comperarne uno nuovo.

Giuseppe Fioroni che, oltre ad essere pittore di fama internazionale, è anche musicista di vaglia (fisarmonica, organetti vari, zampogne…) si è mosso a pietà e ha dato appuntamento al questuante per qualche giorno dopo. Giusto il tempo di provvedere all’acquisto di quanto occorreva.

Sabato 18, in occasione della presentazione del libro di Mauro Tippolotti, “Origine”, Fioroni ha donato allo stupefatto rumeno una fisarmonica Hammon nuova di zecca.

Si è trattato di un evento privato, svoltosi con discrezione. Ma l’Inviato Cittadino, presente all’atto della consegna, non si è lasciata sfuggire l’occasione di immortalare i due in uno scatto che è bello proporre ai nostri lettori. Liberalitas perusina, di cui andare orgogliosi.

Fonte: Perugia Today

Nessun commento:

Posta un commento