La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

giovedì 16 maggio 2019

Ripescato il corpo del 23enne rumeno scomparso il 5 maggio

La salma di Cristian Lacatusu ritrovata in un canale tra Marmirolo e Goito

13 Maggio 2019

MARMIROLO Le speranze, ormai ridotte quasi a zero, si sono spente del tutto nel pomeriggio di ieri, quando un passante ha notato – aveva detto testualmente – «un fagotto di abiti che galleggiava» nelle acque del canale diversivo Pozzolo Maglio a Marengo di Marmirolo, al confine con il comune di Goito. In quegli abiti ormai macerati dalla lunga permanenza nell’acqua, era avvolto il corpo di Cristian Raul Lacatusu, l’operaio 23enne di origini rumene residente a Valeggio, inghiottito dalle acque del diversivo a Pozzolo all’alba di domenica scorsa, al termine di una battuta di pesca con quattro amici.
Subito dopo la segnalazione sono arrivati sul posto i carabinieri di Goito e il comandante della stazione di Marmirolo, oltre ai vigili del fuoco di Mantova che si sono occupati del recupero dei poveri resti del giovane; e la fondata ipotesi che potesse essere proprio lui è stata fugata un paio d’ore dopo quando il padre e la sorella del 23enne hanno confermato, tra le lacrime, che il corpo era quello del proprio congiunto. Di Cristian Raul Lacatusu si erano perse le tracce domenica scorsa, all’alba: al termine di una battuta di pesca con quattro amici, era salito con due di loro sull’auto con cui si erano recati a Pozzolo per trovare riparo da un improvviso scroscio di pioggia. Un errore umano, probabilmente legato al fatto che la marcia dell’auto era inserita e il freno mano era stato staccato, ha fatto sì che all’accensione del motore il mezzo fosse scattato in avanti finendo nelle gelide acque del canale. I due amici di Lacatusu, anche grazie all’intervento di altri pescatori, erano stati tratti in salvo mentre nulla si era potuto fare per il 23enne che è immediatamente scomparso alla vista dei presenti. Sono seguiti giorni di febbrili ricerche che avevano portato anche al ritrovamento dell’auto ma del 23enne nessuna traccia. Prima di ieri pomeriggio quando il canale che lo aveva tradito ha deciso di restituire pietosamente il giovane al dolore dei propri famigliari.

Fonte: La Voce di Mantova


Leggi anche:
Cadavere ritrovato nel fiume Mincio, arriva la terribile conferma: è del 23enne Raul Cristian
Pescatore annegato nel Mincio: raccolta fondi per la sepoltura in Romania
Cadavere nel Mincio a Marmirolo: forse è il pescatore 23enne disperso
Disperso nel Mincio: recuperata l'auto ma del giovane nessuna traccia

Nessun commento:

Posta un commento