La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

martedì 2 luglio 2019

Delegazione da Gheorgheni a Saronno

SARONNO

Una delegazione rumena da Fagioli per conoscere le “buone pratiche amministrative”

Tre giorni di lavoro comune per il Sindaco del comune di Gheorgheni (Romania) Zoltan Nagy e il suo omologo Alessandro Fagioli

di Stefania Radman
stefania.radman@varesenews.it

29 giugno 2019

«In questi tre giorni di ‘lavoro’ abbiamo potuto imparare molto in tema di gestione della pubblica amministrazione. Ringrazio il Sindaco Alessandro Fagioli e tutta l’Amministrazione per la loro disponibilità e mi complimento per la professionalità dimostrata». E’ questo il commento del Sindaco del comune di Gheorgheni (Romania) Zoltan Nagy al termine del breve tour nella città di Saronno. Si è trattato di uno specifico progetto che ha visto protagoniste le due città e che ha avuto come obiettivo lo scambio di conoscenze nell’ambito del sistema gestionale dell’ente comunale. Il comune di Gheorgheni, nell’ambito di un bando europeo, ha scelto proprio la città di Saronno perché considerata “eccellenza nella gestione amministrativa”.

Tre giorni di incontri, riunioni e lavoro, in cui la delegazione, oltre al Sindaco Alessandro Fagioli, ha incontrato diversi funzionari e visitato uffici e strutture comunali per comprendere meglio la complessa macchina amministrativa saronnese. Non solo incontri di lavoro ma anche visite culturali: gli addetti comunali hanno infatti accompagnato gli ospiti al Santuario, al Teatro, al Museo della Ceramica e in tutti gli altri punti attrattivi della città. Un altro importante appuntamento è stato quello avuto mercoledì sera con il Sindaco, l’assessore al Commercio Paolo Strano e i responsabili di ASCOM e dove si è iniziato a discutere di possibili partnership commerciali.

«Siamo venuti qui per imparare – ha detto ancora il sindaco Zoltan Nagy – perché riteniamo Saronno una città importante da cui apprendere molto anche e soprattutto in tema di gestione dell’amministrazione. Abbiamo molti punti in comune con la città e c’è stata una buona sintonia con il Sindaco Fagioli. Ho apprezzato molto la loro realtà della Saronno Servizi: un’efficace modalità di gestione di servizi che vorremmo replicare anche da noi. Un’altra priorità politico-amministrativa che condividiamo è sicuramente la sicurezza: tema che sta molto a cuore ad entrambi. Con molto piacere ho invitato lo stesso Sindaco a venirci a trovare in Romania, così che si possa proseguire la progettazione di un lavoro in sinergia».

«E’ stato interessante – ha aggiunto il Sindaco di Saronno; Alessandro Fagioli – confrontarsi con il sindaco di una comunità dell’est Europa che ha avuto una recente storia di dittatura comunista e verificare di avere molti punti in comune sulle complessità e difficoltà di equilibri sociali ed avere il desiderio di migliorare l’organizzazione amministrativa a favore dei propri concittadini. Altre tematiche comuni con il nostro territorio sono il desiderio di una maggiore autonomia finanziaria e amministrativa e il richiamo alla lingua locale e alle tradizioni storiche. E’ interessante come l’attuale modello di gestione della macchina comunale saronnese sia stato selezionato a livello europeo quale esempio da studiare e questo deve renderci orgogliosi.Mi auguro che da questo primo contatto si potrà instaurare un rapporto di amicizia tra le nostre comunità in quanto il comune di Gheorgheni, ubicato nel territorio della Transilvania, suscita interesse ed emozioni legati a una storia secolare, complicata ed articolata e per una letteratura e filmografia fantasy/horror che tutti conosciamo oltre ad essere un territorio che è stato salvaguardato da un punto di vista naturalistico».

Fonte: Varese News

Nessun commento:

Posta un commento