La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza dal paese natale.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Comunitatea Românească în Italia

Locul unde comunitatea românească se regăsește zilnic în știri, noutăți, mărturii, informații și sfaturi, pentru a nu uita rădăcinile și a trăi mai bine departe de țara natală. Informații utile pentru românii care trăiesc în Italia, despre oportunitățile pe care le oferă realitatea din jur și pentru a deveni cetățeni activi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate! Commenta gli articoli pubblicati!

sabato 21 dicembre 2019

Pensione in Romania per pagare meno tasse: quali step per trasferire la residenza

Trasferire la pensione in Romania per godere della flat tax e pagare meno tasse: quali step occorrono (non basta essere iscritti all'Aire) e quanto si risparmia.

di Alessandra De Angelis , pubblicato il 13 Dicembre 2019

Trasferire la pensione in Romania per godere della flat tax e pagare meno tasse: quali step occorrono (non basta essere iscritti all'Aire) e quanto si risparmia.

Sono iscritto all’Aire e risiedo in Romania da 11 anni prendo la pensione Ips netta alla banca Transilvania 1140 e su 1450 euro di lordo; mi hanno detto di trasferire in Romania la pensione lorda e pagare direttamente le tasse in Romania…quanto si risparmia? Cosa devo fare? Grazie e buon lavoro.
Diventare fiscalmente residente in Romania presuppone il pagamento delle tasse sulla pensione in quello Stato e non in Italia (vige il divieto di doppia imposizione). Sulle pensioni in Romania si applica una flat tax (che per le persone fisiche è al 10%). Ciò permette di risparmiare. Ma come trasferire la residenza in Romania? Vivere nel Paese ed essere iscritto all’Aire non basta. Il codice tributario Rumeno (“Codul Fiscal”) ha previsto la compilazione di un apposito questionario che ricalca le Tie Break Rules del modello OCSE (ossia le regole volte a stabilire in quale dei due Paesi un soggetto sia fiscalmente residente).

Nel questionario andranno specificati i propri interessi lavorativi, economici e personali, specificando:

1. dove si detengono proprietà immobiliari;
2. eventuali attività in Italia, o partecipazioni societarie;
3. status personale;
4. centro dei propri interessi vitali.
Una volta inoltrato il modulo, l’ufficio competente avrà 90 giorni di tempo per fornire una risposta oppure per richiedere altri chiarimenti.

Di seguito gli step da seguire una volta arrivati in Romania:

1. identificazione presso le competenti autorità per l’iscrizione negli appositi registri;
2. richiesta della documentazione comprovante la registrazione della residenza ai fini giuridici;
3. iscrizione all’AIRE tramite canali consolari.

Sbrigati questi passaggi propedeutici (punto al quale si trova già il nostro lettore) occorrerà richiedere una certificazione dell’Agenzia delle Entrate Rumena che certifichi che il soggetto è residente in Romania. A questo punto la pensione sarà tassata in Romania secondo gli accordi contro la doppia imposizione.

Trasferire la residenza fiscale in Romania: quanto si risparmia sulla pensione
A conti fatti oggi il lettore paga oggi 310 euro sulla pensione; applicando l’aliquota del 10% al lordo, invece, pagherebbe 145 euro di tasse sulla pensione in Romania.

Fonte: InvestireOggi

Nessun commento:

Posta un commento